Fabrizio Clerici, rara console in palissandro con fronte in ferro battuto e  laccato, piano in cristallo, 1950ca.
Fabrizio Clerici, rara console in palissandro con fronte in ferro battuto e  laccato, piano in cristallo, 1950ca.
Fabrizio Clerici, rara console in palissandro con fronte in ferro battuto e  laccato, piano in cristallo, 1950ca.

Fabrizio Clerici, rara console in palissandro con fronte in ferro battuto e laccato, piano in cristallo, puntali in ottone, 1950ca.

Pittore, scenografo e architetto di grande talento, fù amico di Moravia ed Elsa Morante, lavorò con Alberto Savinio, Giorgio De Chirico, Lucio Fontana e molti altri artisti della sua epoca. Fu chiamato da Giorgio Strehler per la creazione delle scene di una pièce di Goldoni che fu la prima di una lunga e prospera collaborazione col Maestro. Espose nei musei più prestigiosi del mondo tra i quali, il Moma e il Guggenheim di New York, il Centre Pompidou di Parigi, il Puskin a Mosca e i Musei Vaticani a Roma. Disegnó diversi mobili quasi sempre pezzi unici per committenze private.

112 x 39 x h82
COD-1904